Impotenza cibi che ci aiutano a risvegliare la libido

Impotenza cibi che ci aiutano a risvegliare la libido

Impotenza cibi che ci aiutano a risvegliare la libido. Secondo uno studio canadese di qualche anno fa aveva confermato le proprietà afrodisiache di alcuni alimenti in particolare di zafferano e ginseng. I cibi afrodisiaci sono utilizzati fin dal’antichità per la loro capacità di innescare il circuito del piacere nel corpo. Essi infatti stimolano aree del cervello ed ormoni che risvegliano la passione e il desiderio, ovvero l’energia sessuale.

Zenzero

Impotenza cibi che ci aiutanoHa proprietà stimolanti la digestione (stomachico), stimolanti la circolazione periferica. Antinfiammatorie e antiossidanti, e si ritiene tradizionalmente contribuisca alla conservazione e all’esaltazione dei sapori delle pietanze cui è solitamente associato. 

Peperoncino

Impotenza cibi che ci aiutanoI benefici dei peperoncini sono numerosi, anche se non tutti confermati. E questi frutti delle piante di Capsicum  sono sempre al centro di numerosi studi in atto per certificarne le effettive proprietà benefiche. E Non esiste alcuno studio o prova sperimentale che dimostri le sue presunte proprietà afrodisiache.

Ginseng

Impotenza cibi che ci aiutanoUno studio del 2002 ha scoperto che negli animali da laboratorio, entrambe le forme asiatica e americana del ginseng migliorano la libido e le prestazioni sessuali. Questi effetti possono non essere dovuti a cambiamenti nella secrezione ormonale. Ma ad una azione diretta da parte dei componenti del ginseng sul sistema nervoso centrale e sui tessuti gonadici. Negli uomini, il ginseng può facilitare l’erezione del pene.

Zafferano

Impotenza cibi che ci aiutanoLo zafferano, annoverato tra le spezie più costose del mondo, è originario della Grecia o dell’Asia Minore e fu coltivato per la prima volta in Grecia. stimola la circolazione e risveglia i sensi.

Tartufo

Impotenza cibi che ci aiutanoIl tartufo si deve ad un fulmine scagliato da Giove in prossimità di una quercia (albero ritenuto sacro al padre degli dei). Poiché Giove era anche famoso per la sua prodigiosa attività sessuale, al tartufo da sempre si sono attribuite qualità afrodisiache.

Accelerare il metabolismo: Cosa mangiare

Accelerare il metabolismo:Cibi che accelerano il metabolismo

Il metabolismo è un processo biochimico, che si svolgono all’interno del nostro organismo. Tale reazione hanno lo scopo di estrarre ed elaborare l’energia racchiusa negli alimenti. Per poi destinarla al soddisfacimento delle richieste energetiche e strutturali delle cellule. Ci sono però alcuni alimenti che si rivelano particolarmente utili per accelerare il metabolismo.

Accelerare il metabolismo: Peperoncino

Accelerare il metabolismoIl peperoncino piccante a un effetto positivo sul nostro metabolismo, e sulla circolazione del sangue.  Mangiare peperoncini piccanti aumenterebbe la nostra spinta metabolica del 25%, per un periodo che può prolungarsi fino a tre ore.

Accelerare il metabolismo: Tè verde

Accelerare il metabolismoIl tè verde è una bevanda che a proprietà benefiche sul nostro metabolismo. Essendo un potente antiossidante, che a un azione anti-invecchiamento sui tessuti e sugli organi del nostro corpo.

Accelerare il metabolismo: Spezie

Accelerare il metabolismoIl pepe di Cayenna, il pepe nero, la cipolla, lo zenzero, la curcuma e la cannella, sono tra le spezie più stimolanti per il nostro metabolismo. Da uno studio canadese risulta che chi consuma abitualmente spezie, brucia fino a 1000 calorie giornaliere.

Accelerare il metabolismo: Cibi ricchi di calcio

Accelerare il metabolismoI semi di sesamo. le verdure a foglia verdei semi di lino, le mandorle e la quinoa. Che anno un alta quantità di calcio, fanno perdere il doppio del peso rispetto a coloro che ne assumono una quantità insufficiente. Secondo uno studio condotto dal’Università del Tennessee ha dimostrato che la dose consigliata di calcio e compresa tra i 1200 e i 1300 milligrammi giornalieri.

Accelerare il metabolismo: Cereali integrali

Accelerare il metabolismoI Cereali integrali come il riso o l’avena. Il riso integrale e ricco di fibre, che aiutano a mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale, il riso integrale contiene anche preziosi sali minerali come il fosforo, il magnesio, il potassio e silicio e alcune vitamine del gruppo B, indispensabili per il metabolismo cellulare.